top of page
Cerca
  • Francesco Zingoni

Investire con Leonardo DiCaprio: potresti!

Aggiornamento: 27 nov 2022

Leggilo prima: iscriviti alla newsletter


Ad aprile del 2022, Azimut ha annunciato la partnership con BroadLight Capital, una società di investimento concentrata su aziende in fase di crescita nei settori dei consumi, della tecnologia, dei media e dell’intrattenimento. BroadLight unisce un processo di investimento rigoroso basato sui fondamentali delle aziende analizzate ad un network di conoscenze esclusivo che lega personalità tra le più rinomate a livello globale nel mondo dello spettacolo e dello sport.


La storia di BroadLight Capital


I co-fondatori di BroadLight sono Kevin Yorn, Rick Yorn e David Dorfman. Permeati da esperienze professionali diverse, coniugano una conoscenza approfondita del mondo degli investimenti a solide relazioni maturate negli anni con personalità di spicco del mondo dell’intrattenimento e dei media a livello internazionale. Kevin Yorn è fondatore e managing partner di Yorn Levine LLP, studio legale leader nel settore dello spettacolo. Rappresenta artisti e atleti tra cui Scarlett Johansson, Steph Curry, Chris Rock, Ellen DeGeneres, Matthew McConaughey, Alicia Keys, Snoop Dogg, Jordan Peele, Hwang Dong-hyuk, Trey Parker e Matt Stone (creatori di South Park), Anthony Zuiker (creatore di CSI), Jason Sudeikis (star e creatore di Ted Lasso), le influencer di TikTok Charli e Dixie D’Amelio e molti altri. Rick Yorn, fratello di Kevin, è CEO e fondatore di LBI Entertainment, società che rappresenta attori, musicisti, scrittori e registi di primo piano. Tra i suoi clienti figurano Leonardo DiCaprio, Martin Scorsese, Justin Timberlake, Cameron Diaz, Jamie Foxx, Jonah Hill, Jennifer Lawrence, Zoe Saldana, Benicio Del Toro e Reese Witherspoon. Rick ha inoltre prodotto numerosi film nominati agli Oscar, tra cui The Wolf of Wall Street, The Aviator e Gangs of New York, nonché la serie HBO Boardwalk Empire, vincitrice di un Emmy. Nel curare gli interessi di personalità celebri e note, i fratelli Yorn hanno avuto accesso a molti investimenti di alta qualità nel corso degli anni. Hanno inoltre un track record individuale importante per i loro investimenti personali. Entrambi desideravano da tempo istituzionalizzare le loro attività di investimento e consentirne l’accesso ad investitori terzi. Per questo motivo i fratelli Yorn hanno coinvolto David Dorfman, terzo co-fondatore di BroadLight. David vanta oltre 21 anni di esperienza nel settore degli investimenti e del merchant banking nei settori delle telecomunicazioni, dei media e della tecnologia. È stato responsabile globale del Technology, Media & Telecom Merchant Banking Group di Macquarie fino a ottobre 2020 e membro del Comitato operativo e del Senior Client Council di Macquarie Capital. David ha fornito consulenza, sottoscritto e investito in transazioni per un valore di oltre 200 miliardi di dollari, lavorando a stretto contatto con importanti società private e pubbliche, nonché fondi di private equity. Nel gennaio 2021, il trio ha lanciato ufficialmente BroadLight. Alla prima chiusura del primo fondo dedicato di BroadLight, nell’ottobre 2021, il team aveva registrato impegni per oltre 100 milioni di dollari, in gran parte provenienti dalla loro rete di conoscenze personali, tra cui molti clienti di lunga data di Rick e Kevin. Nell’aprile del 2022, Azimut è entrata come azionista in BroadLight.


La strategia di BroadLight


BroadLight è stata fondata sulla convinzione che la convergenza dei settori della tecnologia, dei consumi e dell’intrattenimento crescerà nel prossimo decennio. Alla base di questa convergenza ci sono due tendenze che si rafforzano a vicenda. In primo luogo, per le aziende in fase di crescita nei settori target di BroadLight, l’acquisizione di clienti è sempre più difficile. I canali mediatici tradizionali, come la televisione via cavo, hanno una portata demografica limitata e scarse capacità di attribuzione dei risultati. I canali moderni come Facebook, Snap e Google devono affrontare vincoli normativi e sfide strutturali, ad esempio, la nuova funzione ATT (App Tracking Transparency) di Apple, che consente agli utenti di iPhone di bloccare alcuni inserzionisti attraverso le app. Il contemporaneo indebolimento dei canali di acquisizione dei clienti tradizionali e moderni ha costretto i team di gestione a cercare alternative di marketing. Nel frattempo, gli attori, i musicisti, gli atleti e i personaggi dei media dell’industria dell’intrattenimento sono posizionati al meglio per fornire un’alternativa al marketing a pagamento, data la loro celebrità globale e la costante presenza di follower interessati a seguirli. Il senso imprenditoriale di celebrità come LeBron James, Dwayne Johnson e Reese Witherspoon ha ispirato una generazione di personaggi dello spettacolo a destinare più tempo e risorse alla costruzione di marchi autentici, amati dai loro fan. BroadLight si trova nel perfetto punto di incontro tra imprenditori e talenti. Questo rende la piattaforma reciprocamente vantaggiosa per tutte le parti interessate: investitori, talenti, società in portafoglio e consumatori.


Filosofia di investimento


BroadLight investe in società in fase di crescita, aziende che hanno già trovato il corretto posizionamento del loro prodotto all’interno del mercato, con un fatturato di 5 milioni di dollari o più, che stanno crescendo del 50-100% su base annua. Circa il 60% del portafoglio rientra in questa categoria. Inoltre, il team ha la possibilità di investire il 15% del portafoglio in aziende in fase iniziale e il 15% del portafoglio in opportunità in fase successiva o pre-IPO. L’ammontare investito nelle società dovrà essere compreso tra 5 e 25 milioni di dollari per ogni allocazione, anche se la pratica del co-investimento potrebbe consentire a BroadLight di assegnare una quota maggiore, fino ad arrivare ai 50 milioni di dollari ad azienda. BroadLight segue un processo disciplinato per valutare le numerose opportunità che le vengono presentate. Il team si riunisce settimanalmente per discutere delle nuove operazioni e dei potenziali obiettivi. Le aziende che soddisfano una serie di criteri rigorosi passano alla fase di due diligence, in cui il team analizza approfonditamente l’attività con il management, i clienti e gli esperti del settore. I memorandum d’investimento illustrano i temi che favoriscono o frenano l’esecuzione di ogni transazione. Successivamente, l’operazione viene discussa in sede di comitato investimenti, dove Azimut ha una presenza nel consiglio di amministrazione. Superato lo step iniziale di valutazione, il team prosegue nel corso delle fasi successive, fino al raggiungimento dell’approvazione finale.


Il portafoglio a oggi


Per BroadLight, la gestione del portafoglio si basa su tre pilastri: monitoraggio delle prestazioni, creazione di valore e gestione del rischio. Il team monitora le prestazioni finanziarie e la crescita delle aziende selezionate attraverso reportistica settimanale ed incontri mensili con il management delle aziende target. Ad oggi, sono stati effettuati tre investimenti:

  • Merama, aggregatore di e-commerce focalizzato nell’area geografica Latino-Americana. Il trimestre concluso a giugno del 2022 è stato particolarmente produttivo. L’azienda ha acquisito 10 nuove società da commercializzare nell’ultimo anno e firmato altri 9 term sheet, portando a 35 il numero totale di società presenti nell’e-commerce. L’azienda ha un bilancio solido, con oltre 200 milioni di dollari di liquidità accantonati per future fusioni e acquisizioni;

  • MoonPay, società di infrastrutture per i pagamenti anche attraverso l’utilizzo di criptovalute, continua a espandere la sua rete di partnership a livello globale. L’azienda si è assicurata oltre 360 partnership B2B, rispetto alle 300 del momento dell’investimento di BroadLight. Nel secondo trimestre, in particolare, la società ha annunciato una partnership con Mastercard e l’integrazione dei servizi con Metamask, il principale wallet decentralizzato di criptovalute a livello globale con oltre 30 milioni di user attivi ogni mese. Inoltre, la società ha lanciato Hypermint, un servizio per coniare NFT (NFT minting), in collaborazione con Fox, Universal e CAA;

  • Zapp, piattaforma londinese di consegna rapida di prodotti commerciali, continua a guadagnare quote di mercato a Londra e ha avuto un primo semestre di successo, con un aumento dei ricavi di quasi 35 volte rispetto al precedente (dati YTD di maggio). Oltre ai continui risultati, l’azienda ha chiuso il finanziamento del debito con Triple Point, rafforzando lo stato patrimoniale e ampliando la capacità di manovra.

In conclusione, la partnership tra Azimut e BroadLight rappresenta una ulteriore fonte di esclusività per i clienti del Gruppo Azimut, grazie ad una strategia unica ed elitaria.



9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Post: Blog2_Post
bottom of page